Attimi Sfuggenti

Viaggi straordinari nell’Arte. Sguardi e battiti allo specchio

A cura e condotto da Clara Luiselli e Giuseppe Jos Olivini

 

L’evento traccia un percorso intorno e dentro l’opera ospite d’onore del museo, “Autoritratto” di Rembrandt, attraverso il linguaggio della musica che si intreccia a quello della parola. Il registro descrittivo si alterna a quello poetico-letterario, quest’ultimo in simbiosi stretta con gli eventi sonori. Filo conduttore è il Tempo, il suo trascorrere, il suo ritornare e l’atto del guardare e del guardarsi mentre ciò accade. I partecipanti sono accolti da una voce narrante e da un musicista che intrecciano un dialogo armonico che li guida fino al cuore del percorso.

 

Clara Luiselli è artista visuale ed educatrice museale. La sua ricerca si muove nel campo della performance, della public art, dell’installazione site specific. In ambito didattico museale sviluppa e conduce percorsi che attivano un dialogo sottile tra l’opera d’arte e la dimensione creativa dei partecipanti.
sito web Clara Luiselli 

 

Giuseppe Jos Olivini, pianista e polistrumentista, attivo tra la musica antica e contemporanea. Lavora fra e con i suoni esplorandone i mondi attraverso strumenti di svariate epoche e provenienze geografiche. E’ interessato al ruolo della musica nel teatro e nella performance.
sito web Giuseppe Jos Olivini

 

COLLABORAZIONI / CO ORGANIZZATORI

Clara Luiselli, visual artist | Giuseppe Jos Olivini, musicista.

Venerdì 27 agosto
ore 20.30

 

Prenotazione obbligatoria entro e non oltre mercoledì 25 agosto:
WhatsApp 328 1721727 |  prenotazioni@lacarrara.it

Informazioni
035 234396 #1

 

Costi
Laboratorio 15 € + Biglietto ingresso ridotto € 8, eccetto riduzioni o gratuità in vigore

Pagamento anticipato, con bonifico

Esibire in Biglietteria l’attestazione bancaria.

Eventuali rimborsi sono previsti solo in caso di annullamento, con avviso il 26 agosto

 

Partecipanti minimo 10 – massimo 13 pax     

 

Presentarsi in Museo dalle ore 20.00 per l’accoglienza

Obbligatorio il possesso di Green Pass, da esibire per l’accesso in Museo