Tre conferenze gratuite e aperte a tutti, curiosi ed esperti, ci accompagnano alla scoperta della mostra Tiziano e Caravaggio in Peterzano. Tre appuntamenti con i curatori Simone Facchinetti, Francesco Frangi, Paolo Plebani per scoprire gli anni della formazione veneziana di Simone Peterzano, seguirne l’affermarsi nella Milano di Carlo Borromeo attraverso i temi sacri e l’affascinante produzione profana. Tre momenti di approfondimento per avvicinarsi all’incontro con le opere di Simone Peterzano e con due artisti come Tiziano e Caravaggio, di cui Peterzano fu, rispettivamente allievo e maestro.

 

 

Giovedì   9 | ore 18.00

Gli anni della giovinezza di “Simone Venetiano”

Conferenza a cura di Francesco Frangi

 

Come è stato chiarito negli studi degli ultimi anni, tutta la prima stagione della carriera di Peterzano si svolge a Venezia, città nella quale il pittore nacque intorno al 1535.

Rimasto in laguna fino al 1572, l’artista ebbene modo di frequentare la bottega di Tiziano, del quale si definì a più riprese “alumnus”, e di confrontarsi con i maggiori esponenti della pittura veneziana del tempo, da Tintoretto a Veronese.  I risultati di queste esperienze si riflettono nelle opere sacre e profane che aprono il suo catalogo, in larga parte attribuite a Peterzano solo in tempi recenti.

Il calendario degli appuntamenti:
Giovedì   9 | ore 18.00
Gli anni della giovinezza di “Simone Venetiano” | Conferenza a cura di Francesco Frangi

 

Giovedì 16 | ore 18.00
Peterzano a Milano | Conferenza a cura di Simone Facchinetti

 

Giovedì 23 | ore 18.00
Peterzano profano | Conferenza a cura di Paolo Plebani

 

presso

Spazio Parola-Immagine – Via San Tomaso, 53 – Bergamo

 

Ingresso libero, fino ad esaurimento posti