“Dialoghi nel tempo. Il violoncello barocco e contemporaneo”
Concerto con Paolo Beschi e Umberto Pedraglio in Accademia Carrara

L’Associazione Alfredo Piatti APS, in collaborazione con l’Accademia Carrara, rende omaggio al compositore e violoncellista bergamasco Alfredo Piatti (1822-1901) in occasione del bicentenario della nascita, con un concerto per due violoncelli che accosta barocco e contemporaneo.

Il concerto “Dialoghi nel tempo. Il Violoncello barocco e contemporaneo” contrappone due repertori distanti oltre trecento anni, intrecciando musiche di grandi autori del passato con quelle di un violoncellista-compositore d’oggi. Lo strumento violoncello è l’assoluto protagonista di questo programma: lo si potrà ascoltare con le sue intensità e riverberazioni naturali, nella montatura barocca di un violoncello d’autore Carlo Antonio Testore (1688-1764) affidato alle mani di Paolo Beschi, e nell’esplorazione timbrica ed estetica affidata al compositore Umberto Pedraglio, che utilizzerà uno strumento di fine ‘700 ma con montatura moderna.

Quali sono gli aspetti strumentali e musicali che sono cambiati e quali invece sono rimasti invariati lungo questa arcata temporale? Possono questi due mondi convivere a distanza di quasi tre secoli? Certamente lo possono fare i due interpreti, che saranno qui chiamati ad un dialogo davvero molto interessante e particolare, in omaggio al “Paganini del violoncello” -come era soprannominato Alfredo Piatti- di cui ascolteremo l’Elegia per la morte di Anton Rubinstein, perla della sua produzione compositiva.

 

> scarica la locandina

7 maggio 2022

ore 16.00

 

Ingresso al concerto con il ticket di ingresso al museo.
consulta il tariffario

 

Posti limitati, prenotazione:

chiamando o scrivendo al numero +39 328 1721727

scrivendo a prenotazioni@lacarrara.it