La Nuova Carrara

Accademia Carrara in vista del 2023, anno in cui Bergamo, con Brescia, sarà Capitale Italiana della Cultura, presenta un completo aggiornamento nato da un’approfondita riflessione sul futuro del museo, sul suo ruolo e sulle tante necessità e opportunità contemporanee. Un progetto di ampie vedute, avviato in questi anni dal team di Fondazione Accademia Carrara con la collaborazione di un pool di storici dell’arte e di operatori di vari settori, che ha riconsiderato l’istituzione bergamasca in base a una serie di fattori, dai cambiamenti della società alla miglior fruibilità del patrimonio e degli spazi, avendo come obiettivo l’efficacia, il fascino e la dinamicità della proposta culturale e dei servizi.

Un totale ripensamento interno ed esterno, un processo ricco di idee ed energie nuove, una sfida nel rispondere a quesiti sempre più esigenti, un adeguamento necessario per rendere contemporaneo un museo come Accademia Carrara, in linea con gli standard delle più importanti istituzioni culturali al mondo.

La coesistenza, in un’unica sede, delle proposte temporanee e della collezione permanente consente un cambio rivoluzionario tanto nei confronti del pubblico, che potrà facilmente avere accesso alle molte proposte della nuova Carrara ed essere agevolato in un’esperienza ancora più completa, quanto a favore del patrimonio la cui fruibilità sarà immediata.
Un progetto che prevede un investimento economico affrontato anche e soprattutto in un’ottica di sostenibilità e proiezione verso il futuro e che renderà Fondazione Accademia Carrara, fino a ora forte del raggiungimento degli obiettivi con bilanci sempre in attivo, un’istituzione sempre più capace di realizzare una gestione attenta quanto aggiornata ai tempi.

Memoria e simbolo del collezionismo italiano, la Carrara in oltre duecento anni di storia ha vissuto diversi cambiamenti, facendosi sempre interprete dello spirito del tempo e, anche in questa occasione, ha scelto di rinnovarsi ascoltando le esigenze del pubblico, studiando le best practices in ambito museale nazionale e internazionale e coniugando le riflessioni della commissione scientifica – composta da Keith Christiansen, Francesco Frangi, Fernando Mazzocca, Mattia Vinco, Luca Rinaldi, Angelo Loda, Giulia Zaccariotto, Paolo Plebani, Giovanni Valagussa con il coordinamento del direttore M. Cristina Rodeschini – con temi sociali, urbanistici oltre alla parte di progetto architettonico realizzato da Antonio Ravalli e dal suo team.
Maggiore flessibilità, maggiore attrattività, valorizzazione dell’identità della Carrara come ‘Casa del collezionismo’, miglior gestione degli spazi, insieme ai pilastri che da sempre sostengono le natura stessa del museo come conservazione, studio, ricerca, promozione e divulgazione, tutti obiettivi che hanno portato a diverse soluzioni:

  • negli interni con la riconfigurazione dei tre piani del palazzo in una prospettiva più funzionale nell’accoglienza del pubblico (piano terra), nella realizzazione di mostre temporanee e specifici focus sulla collezione (primo piano) e nell’esposizione permanente del patrimonio artistico delle proprie collezioni (secondo piano);
  • tra interno ed esterno con la costruzione di un percorso coperto che collegherà i tre piani, offrendo un’inedita prospettiva della Carrara nel contesto delle mura venete, patrimonio Unesco e con l’apertura di un bistrot;
  • all’esterno dove, per la prima volta, il pubblico del museo così come i cittadini e i turisti potranno godere dell’apertura dell’area verde denominata I Giardini di PwC. Un intervento dedicato a chi vorrà fruire dell’area prima o dopo la visita al museo, a chi semplicemente vorrà fare una pausa in uno spazio all’aperto oltreché una nuova opportunità di percorso per una passeggiata che dalla Carrara può proseguire verso Città Alta o verso Borgo Santa Caterina.

Altre notizie

Eventi in Carrara

- -
Percorsi per l’accessibilità
Custodire Memorie… al Museo
15.05.2024 - 19.12.2024
Custodire Memorie: un percorso per la persona con Alzheimer e altre demenze Riprendono in Accademia Carrara gli appuntamenti dedicati a…
- -
Attività per bambini e famiglie
The Museum is present 2024
10.06.2024 - 06.09.2024
Torna il campus estivo dell'Accademia Carrara e della GAMeC, con un calendario ricco di laboratori, sperimentazioni e scoperte. Bambine e…
- -
Attività per adulti
Giovanni Fattori in bianco e nero
17.07.2024 - 18.11.2024
Dal 17 luglio al 18 novembre 2024, Accademia Carrara e SACBO presentano Giovanni fattori in bianco e nero, il terzo…
- -
Attività per adulti
Visita guidata serale – Napoli a Bergamo
26.07.2024
In Accademia Carrara si incontrano due città solo apparentemente distanti: Napoli e Bergamo. Il titolo della mostra – Napoli a…
- -
Attività per adulti
Vista da vicino – Madonna che allatta il Bambino
26.07.2024
Vista da vicino è un progetto sviluppato dai tirocinanti di Accademia Carrara che, in 20 minuti, approfondiscono gratuitamente un'opera del…
- -
Attività per adulti
Visita guidata – Napoli a Bergamo
27.07.2024
In Accademia Carrara si incontrano due città solo apparentemente distanti: Napoli e Bergamo. Il titolo della mostra – Napoli a…
- -
Attività per adulti
Vista da vicino – Tre crocifissi
28.07.2024
Vista da vicino è un progetto sviluppato dai tirocinanti di Accademia Carrara che, in 20 minuti, approfondiscono gratuitamente un'opera del…
- -
Attività per bambini e famiglie
Storie di ritratti e autoritratti
28.07.2024
Invitiamo le famiglie a partecipare ad un viaggio nel tempo alla scoperta di volti ed espressioni! Le opere d'arte svelano…